Home | Mappa del sito | English Version | Contatti | ADMIN
Produzioni e proposte didattiche   Convegnistica    Biglietteria    News    Teatro Luigi Russolo    Photogallery    

News    Rassegna Stampa    

News  
 
>> 2009   >> 2010   >> 2011   >> 2012   >> 2013   >> 2014   >> 2015   >> 2016    >> 2017
Archivio News anno 2014

16/12/2014
Anna Bello espone nel Foyer della Magnolia [in collaborazione con "Linguaggi e Arte"]

La tecnica prescelta da Anna Bello è stata, per molto tempo, quella dell’incisione: tecnica complessa, che richiede molto lavoro e molta precisione. Nell’ultimo periodo l’artista ha compreso che la tecnica dell’incisione la obbliga alla lentezza, ma soprattutto ad una mancanza di immediatezza che impedisce la spontaneità del gesto. Si è così avvicinata alla matita, alla china, all’acquarello e successivamente all’acrilico ed al collage. Il collage sta nella base, color carta da pacchi: il quadro, poi, non ha bisogno di cornice: è materico, si avvicina ad un lavoro di tipo plastico. L’artista ha trovato il coraggio di uscire dai formati standard sia dei fogli che delle incisioni, assecondando il bisogno di spaziare. Si tratta di un’operazione che potremmo definire simile a quella del ri-marginare, nei molti sensi che porta con sé questa bellissima parola: da “ricongiungere i margini di una ferita” al “dare nuovi limiti”, ri-perimetrare , modificare la forma, quasi, possiamo azzardare, far apparire nuovi orizzonti. Togliere la cornice pare essere, per l’artista, un atto che precede o che fonda delle trasformazioni che possono risultare vitali e vivificanti. Ri-marginare i propri lavori è dunque pensabile come un ri-collocarsi. Dunque l’artista sembra vivere la fine di una crisi, grazie alla quale è stata portata fuori dall’orbita familiare, acquistando via via spessore e forza nella propria, singolare identità. Le donne che Anna rappresenta non sono belle, ma orgogliose di essere normali, umane: il loro leggero strabismo colpisce subito lo sguardo, per un effetto voluto, che rende l’espressione ambigua e sfuggente. Queste donne osservano il mondo, ma guardano anche dentro di sé.

L’artista ci parla attraverso la figura femminile; sul volto della donna appaiono, di volta in volta, una macchia rossa, un graffio, una ferita, una cicatrice, a volte un’ombra. Le cicatrici della vita lasciano le loro tracce sul volto delle donne. Anna Bello usa mescolare carta e i materiali consunti, quali un libro corroso, un pizzo del corredo di famiglia, per dargli una nuova vita. In questa scelta si possono intravvedere il bisogno di non sentirsi costretta dalla misura delle incisioni e l’urgenza di criticare la invadente standardizzazione delle possibilità espressive: l’artista lavora, quindi, contro la contemporanea disumanizzazione nelle rappresentazioni e nelle relazioni. E’ molto poetica questa scelta estetica della disarmonia e dell’imperfezione: in questo sentiamo parlare della vita, con i colori del bianco e del nero, uniti ad una punta di rosso, un’eco dello stile calligrafico giapponese. Sono donne diffidenti verso la figura maschile ed esprimono la disillusione, una fuga dallo stucchevole apparato romantico, alla ricerca di legami né spaventosi né prevaricanti. L’artista, inoltre, sembra chiedersi se si può fluire dall’alveo familiare, lasciando la matrice senza perdere la spiritualità ereditata: nei suoi lavori si intrecciano la storia personale ed i mutamenti culturali, che la forzano a creare. L’artista, soprattutto quello contemporaneo, è anche artigiano, fine esecutore, che con cura instancabile studia, elabora e rielabora, in solitudine. C’è in questa ricerca continua e caparbia l’acuirsi della individuazione, un desiderio profondo di spogliarsi delle identificazioni posticce per raggiungere il nucleo di sé. Le donne malinconiche di Anna Bello ci parlano di ciò che accade nell’intimo di tutte le donne, in cui si sovrappongono la delusione, il desiderio di trovare una via di fuga, una velata rassegnazione insieme ad una ostinata testimonianza di forza. Che cosa ha ferito le donne di Anna? I lavori di Anna Bello ci interrogano sulla malinconia e sulla bellezza dell’essenziale sincerità: benché agghindate, le donne di Anna sono nude, anime esposte con coraggio, che sembrano, però, attendere consolazione. In questa sete silenziosa si può trovare l’incontro tra l’artista ed il mondo.

Chiara Salandin

Opera di Anna Bello


16/12/2014
Lella Costa e Paolo Calabresi al Russolo: in scena lo spettacolo tratto dal romanzo di Lidia Ravera

È un vero e proprio matrimonio artistico quello che vede Lella Costa e Paolo Calabresi protagonisti di "Nuda Proprietà", pièce teatrale diretta da Emanuela Giordano e tratta dal romanzo di Lidia Ravera Piangi Pure (vincitore del premio Stresa Narrativa 2013), in scena al Teatro Russolo di Portogruaro venerdì 19 dicembre alle ore 21.00.

“Nuda proprietà – afferma la regista - è una commedia ma racconta la paura delle emozioni, del tempo che passa, del ritrovarsi soli. L'ironia, il gioco, la provocazione ci fanno da scudo, ci proteggono dalla malinconia, ci aiutano a vivere. Ma la commedia resta commedia e far incontrare in scena, per la prima volta insieme, Lella Costa e Paolo Calabresi è un atto di fiducia nell'intelligenza della leggerezza. […] La commedia di Lidia Ravera esce dal "genere", dal già visto. Non ci sono moine, soluzioni facili, si ride perché non si può farne a meno e la vita è lì a sorprenderci solo per offrirci qualche piccola speranza. Le scene di Francesco Ghisu non sono descrittive. Lo sottolinea anche il testo teatrale e il prezioso romanzo da cui è tratto: la casa della protagonista non è piena di ninnoli, soprammobili, cose inutili. Non è una Casa/contenitore di vecchi ricordi. È uno spazio nudo e poroso. Quello che deve traspirare deve essere ben visibile, senza orpelli intorno. E anche le musiche di Antonio di Pofi sono coerenti con questo progetto essenziale, che mischiando comicità e pensiero profondo, si esprime con una nitidezza che non ha mai bisogno di sottolineature e compiacimenti” La storia è quella di Iris e Carlo che, non più giovanissimi, decidono di vivere il loro amore affrontando con coraggio e ironia le difficoltà della vita.

Uno spettacolo che è un invito a vivere a pieno il presente: un inno alla vita, per celebrare allo stesso tempo la fragilità e la forza umana. Una Fragilità e una forza che il pubblico potrà ritrovare anche nelle opere artistiche di Anna Bello, esposte per l’occasione nel foyer del teatro. Ripartono così le esposizioni curate dall’associazione culturale Linguaggi & Arte: quattro appuntamenti per presentare opere che possiedono affinità con le tematiche toccate dalle varie pièce teatrali. Prima dello spettacolo, alle ore 20.00, nel Foyer della Magnolia (attiguo al teatro) verrà offerto un brindisi e Anna Bello sarà presente per parlare dei suoi lavori ed incontrare il pubblico.

I biglietti per lo spettacolo delle ore 21.00 hanno un costo che varia dai 18 ai 28 euro: i posti sono attualmente esauriti ma rimane la possibilità di inserirsi in una lista d’attesa per acquistare eventuali posti che dovessero rendersi disponibili. L’ingresso all’esposizione in foyer e all’incontro con l’artista è invece libero.

Locandina Nuda Proprietà


12/09/2014
Atmosfere notturne e gotiche al Russolo: il primo spettacolo di danza è Giselle

È lo spettacolo vincitore del Premio Danza&Danza 2013 come miglior produzione italianaquello che venerdì 12 dicembre alle ore 21.00 aprirà il cartellone di DANZA E BALLETTO del Teatro Comunale Luigi Russolo. Stiamo parlando della versione coreografica di "Giselle" in chiave contemporanea firmata da Eugenio Scigliano per la compagnia Junior Balletto di Toscana, diretta da Cristina Bozzolini.

Con questo spettacolo, i cui protagonisti sono tutti talentuosi danzatori dai 16 ai 21 anni, il coreografo Eugenio Scigliano ha vinto la sfida di rileggere uno dei capisaldi del repertorio classico. In questa sua versione la vicenda di Giselle si svolge in un clima vittoriano e i personaggi sembrano uscire da un libro delle sorelle Brontë. Il coreografo fa sparire boschi, caccia e folclore e ambienta il primo atto in un collegio. La giovane e ingenua protagonista Giselle viene sedotta dal precettore che ha in parallelo una storia con l’istitutrice della scuola. Quando la verità emerge, Giselle, che ha trasgredito le severe regole della società, viene sopraffatta dalla vergogna e si uccide. Nella versione originale, le Wilis, fanciulle morte di mal d’amore e destinate a vagare nell’aldilà, popolano il cimitero dove giace Giselle. In questo nuovo allestimento, estremamente affascinante e avvolto in una profonda atmosfera gotica, il secondo atto si gioca in uno spazio simbolico sospeso fra la vita e la morte e le Wilis si trasformano in bianchi spiriti. Scigliano si fa guidare dalla musica di Adolphe Adam e costruisce una coreografia densa e coinvolgente.

"Giselle" rappresenta a pieno titolo uno dei capolavori indiscussi dell’arte tersicorea e può essere definito come il balletto dei contrasti: il giorno e la notte, l’amore e l’inganno, la realtà e il sogno, la vita e la morte, la differenza tra i due sessi, la debolezza di un uomo e la forza di tante donne che si ribellano al tradimento sono tutti elementi presenti in quest’opera.

Per questo spettacolo ci sono ancora posti disponibili: i biglietti hanno un costo che va dai 14 ai 24 euro e sono acquistabili presso la biglietteria del teatro il martedì, giovedì e sabato dalle 18.00 alle 19.30. Venerdì 12 dicembre la biglietteria aprirà, in occasione dello spettacolo, dalle ore 18.00

È possibile acquistare i biglietti on line tramite il sito www.teatrorussolo.it Per maggiori informazioni tel. +39 0421 270069 oppure scrivere a info@teatrorussolo.it

Locandina Giselle


26/11/2014
ANTONIO CORNACCHIONE AL TEATRO RUSSOLO INDAGA SULLE “CRONACHE SESSUALI” DEGLI ITALIANI

Giovedì 4 dicembre alle ore 21 secondo appuntamento di Cabaret e Teatro Comico al Teatro Russolo di Portogruaro, con Antonio Cornacchione nello spettacolo “Cronache Sessuali”: un one man show all’insegna della risata, per un singolare studio sulle abitudini sessuali degli italiani che prende spunto dal famoso rapporto Kinsey.

Si parte dagli anni ’70, per capire se la rivoluzione sessuale di quegli anni si è compiuta portando finalmente la felicità che prometteva o se, invece, ha alimentato soltanto frustrazione, in quanto creatrice di un mondo di illusione lontano dalla realtà. Le domande alle quali il sondaggio del comico molisano cerca di rispondere sono semplici e dirette: “Se il sesso è la felicità dell’uomo moderno, allora le persone più felici della Terra sono gli attori porno?” e ancora: “È vero che non è possibile aprire una scuola per attori porno, in quanto gli studenti vorrebbero tutti ripetere l’anno?” “Ma il sesso è la via più facile per arrivare al successo?” “L’orgasmo è un diritto o un dovere?” Ed infine il quesito fondamentale: “Come può un incallito moralista resistere alle demoniache tentazioni del web?” Chissà se in tutto questo ci sarà ancora spazio per l’amato Cavaliere…

Per questo spettacolo ci sono ancora posti disponibili: i biglietti vanno dai 18 ai 28 euro e sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro Comunale Luigi Russolo il martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle 19.30. È possibile anche l’acquisto on line tramite il sito www.teatrorussolo.it

Per maggiori informazioni tel. +39 0421 270069 oppure scrivere a info@teatrorussolo.it

Manifesto Cornacchione


14/11/2014
WEEK-END DI RISATE PER GRANDI E PICCINI AL TEATRO RUSSOLO

Sono due gli appuntamenti che il Teatro Comunale Luigi Russolo propone per questo week-end, segnando così l’inizio dei cartelloni CABARET E TEATRO COMICO e GIOVANISSIMI. Sabato 15 novembre, alle ore 21.00, il noto attore veneto Natalino Balasso porterà in scena il suo nuovo monologo comico “Velodimaya”. Il comico verrà accolto da una platea gremita, i biglietti sono infatti già esauriti da settimane.
Domenica 16 novembre, alle ore 17.00, l’appuntamento dedicato ai bambini e alla famiglie: lo spettacolo “Sotto la Neve”, una produzione Accademia Perduta / Romagna Teatri. La storia è quella della signora Verde che, al rientro dalle vacanze estive, fa una spiacevole scoperta: nella sua casa, con grande anticipo, si è insediato il freddo inverno impersonato dal simpatico signor Bianco. Da qui l’inizio di una serie di esilaranti situazioni comiche, nel disperato tentativo da parte della signora Verde di mandare via l’indesiderato ospite! I due attori-clow coinvolgeranno piano piano il pubblico…e non mancherà anche una grande battaglia di palle di neve!
Per questo spettacolo ci sono ancora posti disponibili: i biglietti hanno un costo che varia dai 4 ai 6 euro e sono acquistabili presso la biglietteria del Russolo il giovedì e il sabato dalle 18.00 alle 19.30, oppure il giorno dello spettacolo a partire dalle ore 16.00. C’è anche la possibilità di fare l’acquisto on line tramite il sito del Russolo oppure direttamente da www.vivaticket.it
Un week-end all’insegna delle risate quindi, per un teatro che a poco più di mese dall’apertura della biglietteria registra un incremento delle vendite rispetto alla scorsa stagione. 4 spettacoli registrano già il tutto esaurito (“Velodimaya”, “La Scena”, “Re Lear”, “Cantando sotto la pioggia”), fermo restando che c’è sempre la possibilità di inserirsi in una lista d’attesa per eventuali posti che dovessero rendersi disponibili.
Per maggiori informazioni tel. +39 0421 270069 oppure www.teatrorussolo.it.

Sotto la Neve


04/11/2014
L’avventura di Capitani Coraggiosi inizia a Portogruaro

Prima nazionale dello spettacolo, coproduzione Teatro Russolo e Bam!Bam!Teatro

Grande attesa a Portogruaro per la prima nazionale dello spettacolo per ragazzi Capitani Coraggiosi: lunedì 10 novembre, con l’apertura del cartellone Teatro Scuola, il Russolo presenta la sua prima coproduzione.
La compagnia veronese BAM!BAM! Teatro e il teatro portogruarese hanno unito le forze per produrre questo spettacolo, tratto dal romanzo di Rudyard Kipling. L’autore e regista è Lorenzo Bassotto, grande professionista che il pubblico del Russolo ha già potuto conoscere in occasione di altri due spettacoli (“Mi chiamo Anne Frank”, “Il barone di Münchhausen”) andati in scena nel corso della stagione 2013-2014. Proprio Lorenzo Bassotto, insieme a Roberto Maria Macchi, sarà anche l’interprete di questa storia che fa parte a pieno titolo di quelli che vengono classificati come “romanzi di formazione”.
Si narra di Harvey, un ragazzo miliardario e viziato che, caduto in mare da un transatlantico, viene miracolosamente raccolto da un peschereccio. Gli insegnamenti di Manuel, il pescatore che l’ha salvato, e il lavoro a bordo tra avventure e pericoli, lo faranno maturare e lo aiuteranno a capire i veri valori della vita.
Per la prima esperienza in veste di coproduttori di uno spettacolo, il Teatro Russolo e la Fondazione Musicale Santa Cecilia hanno scelto di dedicarsi a uno spettacolo rivolto ai più giovani, sottolineando ancora una volta l’importanza di lavorare e impegnarsi per offrire a bambini e ragazzi l’occasione di avvicinarsi al mondo del teatro e di cogliere messaggi importanti come quelli veicolati da “Capitani coraggiosi” che, tra coinvolgenti effetti scenici, battute divertenti e momenti di riflessione, narra del valore dell’amicizia, dell’affetto e della collaborazione.
Per questo spettacolo, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Portogruaro e del Comune di Verona, sono in programma due recite, alle ore 9.00 e alle ore 11.00, alle quali prenderanno parte alunni delle scuole medie, ma che sono aperte anche al resto del pubblico.
Il biglietto costa 5,00 Euro. Per maggiori informazioni tel. +39 0421 270069 oppure www.teatrorussolo.it.

Locandina Capitani Coraggiosi


20/11/2014
L’ORCHESTRA DEL CONSERVATORIO “G. TARTINI” DI TRIESTE IN CONCERTO AL TEATRO RUSSOLO DI PORTOGRUARO

Altro fuori programma al Teatro Russolo di Portogruaro che il prossimo venerdì 7 novembre alle ore 21.00 vedrà salire sul proprio palcoscenico l’Orchestra del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste. Costituita da circa cinquanta studenti iscritti ai corsi superiori e specialistici del Dipartimento di strumenti ad arco del Conservatorio, è preparata e diretta dalla bacchetta esperta del M° Fabio Pirona, blasonato interprete che ha diretto numerose ed eccellenti orchestre nei teatri più importanti del mondo.
l programma prevede l’esecuzione della Musica Funebre Massonica Kv 477 di W.A. Mozart, il Concerto n.1 in re maggiore per corno e orchestra Hob.VII:3 di J Haydn per chiudere la serata con la Sinfonia dei giocattoli di E. Angerer (per molti anni attribuita a Leopold Mozart).
Corno solista nel concerto di Haydn il giovane e promettente Félix Dervaux, primo corno della Royal Concertgebouw Orchestra ad Amsterdam e vincitore nel 2013 del Concorso Internazionale “Città di Porcia”.

I biglietti hanno un prezzo unico di 5 euro e sono acquistabili presso la biglietteria del teatro (martedì, giovedì, sabato dalle ore 18.00 alle 19.30) oppure la sera del concerto a partire dalle ore 18. È anche possibile acquistare i biglietti on line dal sito www.vivaticket.it
Per maggiori informazioni telefonare al numero +39 0421 270069 oppure visitare il sito www.teatrorussolo.it

Locandina concerto TARTINI


22/11/2014
TULLIO SOLENGHI APRE LA STAGIONE DEL RUSSOLO: IL 5 NOVEMBRE IN SCENA "AMADEUS"

Portogruaro, mercoledì 22 ottobre 2014
Tutto è pronto per l’inizio della sesta stagione del Teatro Comunale Luigi Russolo: mercoledì 5 novembre alle ore 21.00, per il primo spettacolo di prosa, il palco portogruarese ospiterà Tullio Solenghi, protagonista di "Amadeus", una co-produzione tra la Compagnia Gank e il Teatro Stabile di Genova.
Con questa sua pièce teatrale, dalla quale è stato tratto l’omonimo film del 1984, l’autore Peter Shaffer vinse un Premio Oscar per la miglior sceneggiatura non originale.
Il dramma racconta il tentativo del compositore italiano Antonio Salieri di distruggere la reputazione dell’odiato avversario Wolfgang Amadeus Mozart. Shaffer scrive la pièce traendo spunto dal dramma di Puskin intitolato “Mozart e Salieri” in cui quest’ultimo per gelosia ed invidia avvelena Mozart. Nel testo di Shaffer non vi è unità di tempo e di luogo. L’ambientazione cambia vertiginosamente dalla fine del ‘700, periodo in cui Mozart preceduto dalla sua fama incontra Salieri a Vienna, al primo ventennio dell’800 nel quale Salieri, ormai vecchio e malato mette in giro la voce infondata di aver assassinato Mozart nel 1791. Perché? Per essere ricordato anche lui dai posteri! Se non come musicista almeno come assassino! Invidia, rabbia, senso di impotenza, bisogno d’amore e di libertà, indignazione, sono le passioni che muovono ed animano i protagonisti della storia e gli altri personaggi che gravitano intorno a loro.

“Amadeus" è un capolavoro di modernità vestita con gli abiti del Settecento”, annota Alberto Giusta, il regista dello spettacolo, “e la compagnia Gank ha l’occasione imperdibile di poter lavorare con un attore del calibro di Tullio Solenghi, che interpreterà Antonio Salieri, protagonista assoluto della pièce, e di ammirare in lui quella vena drammatica, non senza punte di ironia e divertimento, che molti grandi attori comici possiedono.

Rileggere Amadeus cercando di rifuggire forme stereotipate di mises en scene vecchie e decadenti, privilegiando la bellezza degli ambienti e dei costumi, la profondità del racconto, il gioco attoriale, la relazione viva tra i personaggi e in ultimo ma non per ultimo la splendida musica di Mozart a sottolineare i cambi di tempo, di luogo e gli stati d’animo: questa è la nostra sfida!
Far rivivere Mozart e il suo tempo è far conoscere la sua battaglia per la libertà dell’uomo come individuo e come artista, che si affranca dalla concezione Teocentrica del mondo per abbracciare gli ideali dell’Illuminismo e, quindi, della Rivoluzione Francese.”

Il costo dei biglietti va dai 18,00 ai 28,00 Euro. La biglietteria del teatro è aperta martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle 19.30. Nei giorni di spettacolo apre alle ore 18.00 (alle ore 16.00 per gli spettacoli pomeridiani). I biglietti possono anche essere acquistati on line dal sito del Russolo (www.teatrorussolo.it) oppure da www.vivaticket.it
Per maggiori informazioni tel. +39 0421 270069 oppure www.teatrorussolo.it.

Locandina AMADEUS


25/09/2014
"ESCI DAGLI SCHERMI": l'invito del Teatro Russolo per la stagione 2014-2015

“Esci dagli schermi”: questo il messaggio che accompagna la 6a stagione del Teatro Comunale Luigi Russolo, appena presentata dal Comune di Portogruaro e dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia.
7 cartelloni con un totale di 32 spettacoli, per un invito a ricalibrare il tempo che tutti noi dedichiamo al mondo virtuale e digitale. Un invito a preferire occasioni di vero dialogo e incontro…come avviene in teatro, dove artisti e pubblico condividono luogo, tempo ed emozioni.

Con questa stagione il Teatro Russolo conferma la sua attenzione per le nuove generazioni. A loro è dedicata la prima coproduzione del teatro portogruarese, impegnato insieme alla compagnia BAM! BAM! Teatro, di Verona, nella realizzazione di Capitani Coraggiosi, spettacolo per bambini che debutta proprio a Portogruaro il 10 novembre per l’apertura del cartellone Teatro Scuola. Una bella opportunità è riservata invece agli allievi delle scuole di danza: uno stage di danza classica con la grande étoile Liliana Cosi, il 25 gennaio, sul palcoscenico del Russolo! Non vengono dimenticati i più piccoli, per i quali viene confermato ed arricchito Primi Passi a Teatro: due gli spettacoli di questo cartellone dedicato ai bambini da 1 a 3 anni. Ultima novità, l’estensione della fascia d’età che ha diritto a biglietti e abbonamenti ridotti: tutti i giovani al di sotto dei 30 anni (anziché 26 come nelle scorse stagioni).

Riproposta la presenza della musica in ogni cartellone, con almeno una produzione con brani o canzoni eseguiti dal vivo. E di musica si parla anche con il primo spettacolo di PROSA, che segna l’inizio della stagione: il 5 novembre Tullio Solenghi interpreta Antonio Salieri in "Amadeus", pièce teatrale dalla quale è stato tratto l’omonimo film del 1984. Spazio poi a grandi donne del teatro italiano: Maria Amelia Monti e Angela Finocchiaro, due amiche dai caratteri opposti ne La scena di Cristina Comencini, Lella Costa protagonista insieme a Paolo Calabresi della ironica e toccante commedia "Nuda Proprietà", e Ottavia Piccolo che, affiancata da altre dieci attrici, parla di lavoro e diritti in "7 minuti", nuovo lavoro registico di Alessandro Gassmann. La rilettura di due classici viene invece proposta da Michele Placido, protagonista e regista in "Re Lear" di Shakespeare, e da Alessandro Preziosi, impegnato nella nuova produzione del "Don Giovanni" di Molière. "Cantando sotto la pioggia" è infine il musical portato in scena dalla Compagnia Corrado Abbati, leader nazionale del teatro musicale leggero.

Con il suo nuovo monologo "Velodimaya", Natalino Balasso apre il cartellone CABARET E TEATRO COMICO, seguito da Antonio Cornacchione con le sue "Cronache sessuali". Il pianista Denis Biancucci affianca poi gli Oblivion nelle esilaranti parodie musicali di "Othello, la h è muta…", seguite dalle comiche investigazioni di "Forbici & Follia", uno spettacolo interattivo in cui il pubblico deve aiutare a risolvere un giallo messo in scena da Max Pisu, Roberto Ciufoli, Nini Salerno e Nino Formicola.

Gli appuntamenti di DANZA E BALLETTO iniziano con le atmosfere notturne e gotiche di "Giselle", spettacolo vincitore del premio Danza&Danza 2013 come miglior produzione italiana e che vede il Junior Balletto di Toscana interprete di una rivisitazione del famoso balletto romantico. Quattro raffinate coreografie, tra cui l’imperdibile passo a due de Lo Schiaccianoci, sono l’"Omaggio a Tchaikosvky della Compagnia Balletto Classico Cosi-Stefanescu e, per immaginare un finale diverso da quello scritto da Shakespeare, l’eclettica RBR Dancecompany presenta "Giulietta e Romeo, l'amore continua..."

Nelle domeniche pomeriggio del cartellone GIOVANISSIMI, grandi e piccini possono salutare l’arrivo della stagione fredda con lo spettacolo "Sotto la neve", viaggiare in tutti i continenti grazie a "Il giro del mondo in 80 giorni", e lasciarsi incantare dalle magiche bolle di sapone dei clown di "R-Evolution" e dalle avventure di Artù e Mago Merlino nel musical La spada nella roccia.

Idee originali e creative sono l’ingrediente di PRIMI PASSI A TEATRO, con personaggi realizzati grazie alla tecnica origami in Pesce pesciolino e quelli che prendono vita con l’aiuto di calze e calzetti in "L’elefantino". Confermati anche i 9 spettacoli del cartellone TEATRO SCUOLA, che comprendono "El perro del hortelano" in lingua spagnola e i musical "Fame" e "Shrek" in inglese. Immancabili i progetti didattici Scopriamo il teatro e Operina Corale, giunti rispettivamente alla 6a e 9a edizione.

La stagione si conclude in aprile con la rassegna IL PORTO DEL TEATRO, sostenuta dall’Amministrazione Comunale di Portogruaro in collaborazione con le compagnie teatrali locali. Ai 3 spettacoli previsti al Russolo, faranno seguito altri appuntamenti nei mesi di giugno e luglio, dando vita a IL PORTO DEL TEATRO – ESTATE, per scoprire altri palcoscenici della città e delle vicine frazioni.

La 6a stagione teatrale del Russolo è realizzata in collaborazione con rteven (circuito teatrale di riferimento) e con il sostegno di BCC Banca San Biagio del Veneto Orientale e Banca Mediolanum.

I prossimi giorni parte la prelazione degli abbonamenti: sabato 27, martedì 30 settembre e mercoledì 1 ottobre conferma del posto dell’anno scorso, giovedì 2 e venerdì 3 cambio posto. Da sabato 4 ottobre si apre la vendita dei nuovi abbonamenti per tutti i cartelloni, mentre il week-end di sabato 11 e domenica 12 ottobre è dedicato a “Il Mio Abbonamento”: il carnet di biglietti scelti liberamente tra i vari spettacoli Prosa, Cabaret e Teatro Comico, Danza e Balletto. Da sabato 18 ottobre inizia invece la vendita dei biglietti singoli.

Esci dagli Schermi


16/09/2014
Stagione Teatrale 2014/2015: CAMPAGNA ABBONAMENTI

mercoledì 24 settembre, ore 18.30, Teatro Comunale Luigi Russolo
PRESENTAZIONE PUBBLICA DELLA STAGIONE TEATRALE E CONSEGNA IN ANTEPRIMA DEL PROGRAMMA GENERALE
...a seguire brindisi con selezione musicale a "8 bit" [ingresso libero]

da sabato 27 settembre
CONFERMA VECCHI ABBONAMENTI

da sabato 4 ottobre
INIZIO VENDITA NUOVI ABBONAMENTI
Prosa - Cabaret e Teatro Comico - Danza e Balletto - Giovanissimi

da sabato 11 ottobre
IL MIO ABBONAMENTO
Carnet libero - Minimo 5 spettacoli a scelta

da sabato 18 ottobre
VENDITA BIGLIETTI SINGOLI

- - - - - - - - - - - - -
DATE APERTURA BIGLIETTERIA PER INFORMAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI
dal 27 settembre al 3 ottobre: martedì, giovedì e sabato 9.00-13.00 /17.00-19.30, mercoledì e venerdì 17.00-19.30
dal 4 al 23 ottobre: martedì e giovedì ore 17.00-19.30, sabato 9.00-13.00 /17.00-19.30
dal 25 ottobre in poi: martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle 19.30
nei giorni di spettacolo: dalle ore 18.00 (dalle ore 16.00 per gli spettacoli pomeridiani)
Biglietteria on line: www.teatrorussolo.it - www.vivaticket.it

Campagna abbonamenti 2014/2015


26/05/2014
"JUNGLE BOOK - campus estivo"

CAMPUS ESTIVO DAL 7 AL 18 LUGLIO 2014

Corso intensivo di interpretazione del MUSICAL per bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni

QUANDO>dal 7 al 18 luglio 2014
GIORNI E ORARI>dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00
DOVE>Fondazione Musicale Santa Cecilia – Teatro Comunale Luigi Russolo
DOCENTI> Emanuele Lachin, Silvia Migotto,Alex Campagner

Lezioni di recitazione (in italiano), canto (in inglese) e spettacolo finale “THE JUNGLE BOOK JUNIOR – THE MUSICAL” che andrà in scena sabato 19 luglio ore 18.00 presso il Teatro Comunale Luigi Russolo.

Il campus sarò attivato solo con un numero minino di 25 allievi.
Costo per le due settimane: 160,00 euro
Iscrizioni entro venerdì 13 giugno 2014

Jungle Book


21/05/2014
IN RICORDO DI DAVIDE MASARATI

È trascorso ormai un anno da quando Davide Masarati, direttore artistico del Teatro Comunale Luigi Russolo e dal 2005 al 2011 direttore generale della Fondazione Musicale Santa Cecilia, è improvvisamente scomparso a causa di una grave malattia. A lui, amico e professionista stimato, la Fondazione Musicale Santa Cecilia dedica un ciclo di eventi che si terranno a Portogruaro dal 20 al 25 maggio.

Martedì 20 maggio alle ore 21.00, presso la Chiesa di San Luigi, si terrà un concerto che vedrà protagonisti numerosi musicisti, amici e colleghi di Masarati, e due cori: quello di voci bianche della Fondazione Musicale Santa Cecilia e il Coro da Camera Gabriel Faurè. Il programma prevede anche musiche scritte proprio da Davide Masarati che, lungo la sua florida carriera, ha svolto un’importante attività di compositore.

Giovedì 22 e venerdì 23 maggio al Teatro Comunale Luigi Russolo si svolgeranno invece le recite (in totale 4 repliche alle ore 20.00 e ore 21.00 di ogni giornata) a conclusione del Progetto Operina Corale: progetto ideato da Davide Masarati, e che dal 2007 ad oggi ha coinvolto ben 2.840 alunni delle scuole primarie del nostro territorio. Quella di quest’anno è l’8^ edizione del progetto, che porterà in scena l’operina “Il Mare Racconta…i grandi navigatori del passato”.

Domenica 25 maggio alle ore 18.00 sempre al Teatro Russolo vedremo invece salire sul palco i giovanissimi attori della Scuola di Teatro e l’Orchestra Giovanile della Fondazione Musicale Santa Cecilia , interpreti della celebre favola “PINOCCHIO”.

Si concludono così questi appuntamenti dedicati a Davide Masarati, che ha sempre avuto particolare attenzione per la formazione delle nuove generazioni, un’attenzione che lo staff della Fondazione Musicale Santa Cecilia e del Teatro Russolo desidera mantenere, in ricordo di un collega e amico che è stato e rimane un prezioso punto di riferimento.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Locandina "In ricordo di Davide Masarati"


27/03/2014
“IL PORTO DEL TEATRO”: le compagnie teatrali del portogruarese in scena al Russolo

La programmazione del Teatro Comunale Luigi Russolo continua anche in primavera! Dopo il successo dello scorso anno, ritorna il cartellone Il Porto del Teatro, una rassegna di 4 spettacoli che vedranno protagoniste altrettante compagnie teatrali locali.

L’apertura di questo cartellone, che lo scorso anno ha riscosso grande successo, è affidata al Laboratorio Teatrale Portogruarese che mercoledì 16 aprile presenta “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo, commedia giocosa basata sugli equivoci, per la regia di Ivano Pessa.

Si passa poi a mercoledì 23 aprile con l’Associazione Teatrale La Gazza Ladra & EtaBeta Teatro interpreti di “Paradiso 3x2”, regia di Fabio Comara. È uno spettacolo in cui i quattro attori trasformisti danno vita a ben ventiquattro personaggi diversi, basato su un paradosso comico che accosta il supermercato ad una sorta di limbo.

Mercoledì 30 aprile è il turno dell’Associazione Teatrale La Bottega di Concordia Sagittaria che interpreta una delle commedie di Molière più belle e conosciute: “Tartufo – o l’impostore”, con la regia di Filippo Facca. La storia è quella della famiglia di Orgone, ricco signore, che subisce un grande cambiamento a causa dell’arrivo di Tartufo, precettore integerrimo sotto false sembianze e con turpi propositi: tutto si risolverà con un inatteso epilogo.

L’ultimo spettacolo in calendario è affidato all’Associazione ONLUS Teatro Viaggiante di Portogruaro, che mercoledì 7 maggio sarà impegnata in “Come polli sull’autostrada…”, con la regia di Erio Gobbetto: la rappresentazione è frutto del lavoro fatto dall’associazione in collaborazione con gli Istituti Scolastici Superiori del portogruarese nell’ambito del progetto dell'U.L.S.S. n° 10 del Veneto Orientale “Disagio e forza”, con il contributo di A.I.T.Sa.M. (Associazione Italiana Tutela Salute Mentale) di Portogruaro e C.S.V. (Centro Servizi Volontariato) di Venezia.

Questi spettacoli avranno inizio alle ore 21.00. La vendita degli abbonamenti (costo 20 euro settore unico) inizia sabato 22 marzo. A partire da domenica 23 saranno acquistabili anche on line dal sito www.teatrorussolo.it oppure da www.vivaticket.it .
La vendita dei biglietti singoli (8 euro intero e 5 euro ridotto) inizia sabato 29 marzo (da domenica 30 sono acquistabili on line).

Dal 22 marzo al 12 aprile la biglietteria è aperta il martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle 19.30, mentre da mercoledì 16 aprile nei giorni di spettacolo a partire dalle ore 17.30
Telefono e mail per informazioni: 0421/270069, info@teatrorussolo.it

Il Porto del Teatro


24/02/2014
"FANTASIA - ...danza e musica, circo dell'anima..." [mercoledì 26 marzo ore 21.00]

La fiaba e la fantasia sono le protagoniste di questo spettacolo della Mvula Sungani Company.

C’è un luogo in cui il reale si intreccia con l’irreale, in cui tutto può accadere in cui i sogni possono diventare realtà…

È la fantasia…

La danza spinta fino all’estremo diventa acrobalance. Il corpo umano prende forme e sembianze animali e vegetali. L’idea è quella di offrire uno spettacolo “globale” che unisce danza, musica e arte circense. Mondi uniti e miscelati per costruire un racconto unico, quello dell’anima… Il linguaggio del corpo che viene usato per scrivere una storia tridimensionale, fatta di sculture che si trasformano in animali, di donne che si trasformano in antiche amazzoni, del mondo moderno che si alterna e fonde con quello antico. Mvula Sungani in questa nuova pièce vuole far vivere allo spettatore un atmosfera fiabesca. Per capire è sufficiente immaginare di essere in una casa, dove una persona ricorda la propria vita. Inizia il racconto talvolta fatto di sola danza o di sola musica o dall’insieme delle due cose, intento a proiettare chi assiste in luoghi al di fuori della casa stessa che si materializzano e prendono forma in base alle suggestioni rappresentate in quel momento.

Un insieme di quadri onirici accompagnati dalle più grandi melodie e canzoni proprie della tradizione musicale Italiana, dalla musica popolare alla musica d’autore, il tutto collegato da composizioni originali interpretate dal vivo. Scenografie multimediali e giochi di luce conferiscono allo spettacolo un sapore moderno e tecnologico. Fantasia con le sue suggestioni da allo spettatore una chiave per assistere al circo dell’anima…

GUARDA IL PROMO DELLO SPETTACOLO!

___________________________

Biglietti da 14 a 24 euro

Questo spettacolo fa parte di GIOVANI A TEATRO

Locandina "FANTASIA"


15/01/2014
"TANTE BELLE COSE" giovedì 20 febbraio>>>SPETTACOLO ANNULLATO

COMUNICAZIONE IMPORTANTE!

Si informa il gentile pubblico che purtroppo la produzione dello spettacolo "TANTE BELLE COSE" (in programma giovedì 20 febbraio) ha dovuto annullare la tournèe.

Ci troviamo quindi costretti ad apportare la seguente modifica al programma della stagione: lo spettacolo "TANTE BELLE COSE" previsto per giovedì 20 febbraio verrà SOSTITUITO da "LA SCUOLA" con Silvio Orlando e Marina Massironi, che si terrà martedì 1 APRILE.

I possessori del biglietto (acquistato con o senza la formula "Il mio abbonamento") hanno 2 possibilità:
1) assistere allo spettacolo "La scuola" senza effettuare cambi di biglietto, mantenendo lo stesso posto a sedere;
2) recarsi in biglietteria entro il 20 febbraio per annullare il loro biglietto e sostituirlo scegliendo un altro spettacolo, oppure chiedere un rimborso (ove possibile).



__________________

martedì 1 aprile 2014 - ore 21.00

CARDELLINO srl presenta

Silvio Orlando & Marina Massironi in

LA SCUOLA
di Domenico Starnone

regia di Daniele Luchetti



Era il 1992, anno in cui debuttò "Sottobanco", spettacolo teatrale interpretato da un gruppo di attori eccezionali capitanati da Silvio Orlando e diretti da Daniele Luchetti. Lo spettacolo divenne presto un cult, antesignano di tutto il filone di ambientazione scolastica tra cui anche la trasposizione cinematografica del 1995 della stessa pièce che prese il titolo "La scuola". Fu uno dei rari casi in cui il cinema accolse un successo teatrale e non viceversa. Lo spettacolo era un dipinto della scuola italiana di quei tempi e al tempo stesso un esempio quasi profetico del cammino che stava intraprendendo il sistema scolastico.

"Ho deciso di riportare in scena lo spettacolo più importante della mia carriera; fu un evento straordinario, entusiasmante, con una forte presa sul pubblico" dice Silvio Orlando. "A vent’anni di distanza è davvero interessante fare un bilancio sulla scuola e vedere cos’è successo poi."

Il testo è tratto dalla produzione letteraria di Domenico Starnone. Siamo in tempo di scrutini in IV D. Un gruppo di insegnanti deve decidere il futuro dei loro studenti. Di tanto in tanto, in questo ambiente circoscritto, filtra la realtà esterna.

Dal confronto tra speranze, ambizioni, conflitti sociali e personali, amori, amicizie e scontri generazionali, prendono vita personaggi esilaranti, giudici impassibili e compassionevoli al tempo stesso. Il dialogo brillante e le situazioni paradossali lo rendono uno spettacolo irresistibilmente comico.



Questo spettacolo fa parte del progetto “Giovani a Teatro”.

Biglietti: da 18 a 28 euro.

Orari biglietteria: martedì, giovedì e sabato 18.00 - 19.30 nei giorni di spettacolo dalle 18.00 (dalle ore 16.00 per gli spettacoli pomeridiani)

Per informazioni: 0421/ 270069 - www.teatrorussolo.it.

Silvio Orlando e Marina Massironi


10/01/2014
PAIELLA PER TUTTI, AL TEATRO RUSSOLO!

Il comico romano Max Paiella a Portogruaro per il suo one-man show

Portogruaro – giovedì 9 gennaio 2014

Dopo la pausa natalizia, al Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro ritorna il Cabaret: Max Paiella presenta il suo nuovo spettacolo, che già dal titolo è un invito alla risata: “Stasera Paiella per tutti, offro io” andrà in scena mercoledì 15 gennaio alle ore 21.

In questo one-man show, il comico, cantante, imitatore e musicista romano presenta un concentrato di pezzi comici, canzoni e personaggi creati con Antonello Dose e Marco Presta al "Ruggito del Coniglio" (Rai Radio2), e le caricature surreali di personaggi del giornalismo e della politica realizzate insieme ad Alessandro Rossi e Serena Dandini a "Parla con Me" (RAI 3) e "The Show Must Go Off" (LA 7).
Non mancano le famose paiellate, i brani parodistici con cui Paiella, accompagnato dalla sua chitarra, schernisce con intelligenza i mali dell’Italia e della politica. Vedremo salire sul palcoscenico personaggi come Vinicius Du Marones, Fata Paiella, Bublé, Parakulis, Coricidin, nonché i giornalisti a cui Max chiede consigli: Belpietro e Minzolini in fase di ricollocazione, Cicchitto con il menù dell’hosteria delle libertà, Signorini e la sua opinione fucsia, in un gioco di apparizioni e sparizioni. Ed altri consigli li darà infine Alemanno forte della sua esperienza di sindaco della città eterna.
“Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi… escort da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di harcòre. E ho visto i raggi Btp balenare nel rating vicino a Monti… la Merkel e Sarkozy e tutti quei momenti andranno perduti nel default come euro nella pioggia. È tempo di tecnici.” Così inizia Belpietro stile “Blade Runner”, ma l’atmosfera inquietante viene subito interrotta dall’intervento perentorio dell’acquagym del Ruggito del coniglio che ristabilirà il tono degli spettatori! Siamo vicini alla fine del mondo o è l’inizio di un altra epoca?!
Max Paiella ha collaborato, tra gli altri, con Renzo Arbore, Sabina Guzzanti, Marco Giusti, Neri Marcoré e Lillo e Greg.

Biglietti: da 18 a 28 euro acquistabili anche on line dal sito www.teatrorussolo.it oppure da www.vivaticket.it
Per informazioni: 0421/ 270069 - www.teatrorussolo.it.

MAX PAIELLA


24/05/2017
AL RUSSOLO TORNA L’OPERINA CORALE DEDICATA A DAVIDE MASARATI!
[ leggi ]
12/05/2017
LUMILANDIA...la città della luce
[ leggi ]
 
 
Newsletter

Per essere sempre aggiornato su novità, spettacoli o quant'altro, iscriviti alla nostra newsletter