Home | Mappa del sito | English Version | Contatti | ADMIN
Produzioni e proposte didattiche   Convegnistica    Biglietteria    News    Teatro Luigi Russolo    Photogallery    

News    Rassegna Stampa    

News  
 
>> 2009   >> 2010   >> 2011   >> 2012   >> 2013   >> 2014   >> 2015   >> 2016    >> 2017
Archivio News anno 2013

05/12/2013
LORENZO DA PONTE TORNA A PORTOGRUARO

Il 18 dicembre al Teatro Comunale Luigi Russolo l’avventura musicale di un poeta viaggiatore: storie di teatro, musica, amore nell’autobiografia del poeta di Mozart.

Fortunato l’uom che prende
Ogni cosa pel buon verso,
E tra i casi e le vicende
Da ragion guidar si fa.
Quel che suole altrui far piangere
Fia per lui cagion di riso,
E del mondo in mezzo ai turbini
Bella calma proverà.

Con queste rime Lorenzo Da Ponte, figura poliedrica, raffinato uomo di lettere, filosofo, libertino, avventuriero giramondo, chiude il “Così fan tutte” di Wolfgang Amadeus Mozart, ultima della fortunatissima triade di opere che lo immortalarono accanto al grande genio di Salisburgo.

Nato a Cèneda (oggi conosciuta come Vittorio Veneto), prima di “lanciarsi” nelle sue mille rocambolesche avventure che lo portarono in giro per il mondo fino a raggiungere New York (fu il primo insegnante italiano della Columbia University!), Da Ponte toccò anche il suolo portogruarese come studente e insegnante di retorica al Collegio Marconi, allora seminario vescovile.

La Fondazione Collegio Marconi, con la collaborazione della Fondazione Musicale Santa Cecilia e con il sostegno di BancaGenerali, celebranoLorenzo Da Ponte con uno spettacolo dedicato alla vita e alle memorie del poeta di Mozart che si terrà il prossimo mercoledì 18 dicembre alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro.

David Riondino, blasonato attore ed appassionato estimatore della lingua dapontiana, darà voce alle “Memorie” con un ciclo di letture incentrate su alcuni degli episodi riferiti ai luoghi principali della autobiografia del poeta (Venezia, Gorizia, Dresda, Vienna, Londra, New York). Tale “rievocazione” sarà arricchita dall’intreccio del testo con la musiche caratteristiche delle città in cui Da Ponte visse ed eseguite dal vivo dall’Ensemble Universtität Salzburg, affiancato da due beniamini del pubblico nonché cittadini illustri di Portogruaro: i violoncellisti Enrico Bronzi, Giovanni Gnocchi e il contrabbassista Joseph Radauer, che torna a Portogruaro dopo due anni di assenza.

Il biglietto ha il costo unico di 15 euro ed è acquistabile presso la biglietteria del teatro nelle giornate di martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle 19.30 oppure tramite il sito internet www.vivaticket.it

Per maggiori informazioni scrivere a info@fmsantacecilia.it oppure telefonare al +39 0421 270069

Locandina DA PONTE


05/12/2013
SCUOLA DI MAGIA AL TEATRO RUSSOLO!

Domenica 8 dicembre alle ore 17.00 continua la stagione dedicata ai giovanissimi con lo spettacolo “L’APPRENDISTA STREGONE - scuola di magia” presentato da La Piccionaia - I Carrara Teatro Stabile di Innovazione

Portogruaro – mercoledì 4 dicembre 2013 Prosegue il cartellone dedicato ai giovanissimi con un nuovo appuntamento - in programma per domenica 8 dicembre alle ore 17.00 - che vede salire sul palcoscenico del Russolo un veterano del Teatro Ragazzi e assiduo frequentatore in qualità di attore del teatro portogruarese: Carlo Presotto autore e interprete de “L’APPRENDISTA STREGONE – scuola di magia”.

La storia si svolge nella scuola di un famoso stregone, nonché alchimista e prestigiatore, che tiene corsi di magia a un apprendista che, però, non sembra avere alcuna dote per diventare un grande mago. È distratto e pasticcione. Lo stregone anima gli oggetti e li fa fluttuare nell’aria, raccoglie i più diversi ingredienti creando pozioni dagli effetti imprevedibili, mentre l’unica cosa che l’apprendista sa fare bene è spazzare il pavimento del laboratorio. Un giorno, stanco degli insuccessi, il giovane approfitta della distrazione del maestro e si impossessa del suo cappello magico…

La drammaturgia si ispira al film d’animazione Fantasia, capolavoro disneyano del 1940 e gli attori si muovono in uno spazio fantastico di immagini e musica, scandito dai videofondali che interagiscono con la scenografia di Mauro Zocchetta e con le creative coreografie di Daniela Rossettini. Uno spettacolo senza parole, per liberare il testo e lasciarlo correre nell’immaginazione dei piccoli spettatori che divengono esperti di magia e di emozioni. Il giovane apprendista agisce sulla scena all’interno di un’ opera che si può tranquillamente definire poema sinfonico grazie al lavoro del compositore contemporaneo Michele Moi che alterna arrangiamenti di componimenti classici con brani originali, dando vita ad una vera e propria colonna sonora che diventa parte integrante della pièce teatrale.

Biglietti: da 4 a 6 euro acquistabili anche on line dal sito www.teatrorussolo.it oppure da www.vivaticket.it

Per informazioni: 0421/ 270069- www.teatrorussolo.it.

Locandina Apprendista Stregone


28/11/2013
REGALATEVI IL TEATRO!

Dal 30 novembre al 21 dicembre acquista 3 o più biglietti sui posti ancora disponibili degli spettacoli di Prosa, Cabaret e Teatro Comico, Danza e Balletto: prezzi ridotti* e confezione regalo in omaggio!

*(viene applicata la tariffa de “Il Mio Abbonamento”)

Promozione Natalizia


28/11/2013
PIERFRANCESCO FAVINO INAUGURA LA STAGIONE DI PROSA DEL TEATRO COMUNALE LUIGI RUSSOLO

L’attore romano è il protagonista dello spettacolo “Servo per due”, martedì 3 dicembre in scena a Portogruaro

Il Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro martedì 3 dicembre alle ore 21.00 inaugura la stagione di prosa con Pierfrancesco Favino e gli attori del Gruppo Danny Rose, protagonisti di “SERVO PER DUE”, spettacolo che sostituisce “IL DISCORSO DEL RE” con Luca Barbareschi, annullato per motivi di salute dell’attore.

“Servo per due”, che ha appena debuttato al Teatro della Pergola a Firenze, è l'edizione italiana del pluripremiato “One Man, Two Guvnors” di Richard Bean, affermato commediografo inglese, liberamente tratto da Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni.

Lo spettacolo, con la regia di Pierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli, si presenta come una commedia con attori che cadono dalle scale, che sbattono le porte, che fanno battute a doppio senso e interagiscono con il pubblico. Ciò che lo ha reso (in Inghilterra) e lo renderà (in Italia – dove debutta per la prima volta) un vero successo è la sua combinazione di commedia visiva e verbale. La musica è parte integrante dello spettacolo e viene eseguita dal vivo dall’orchestra “Musica da Ripostiglio”, composta da 4 elementi che hanno curato anche gli arrangiamenti delle più note canzoni degli anni ’30, epoca in cui è ambientata la storia.

La vicenda si svolge a Rimini dove Pippo (Pierfrancesco Favino), moderno Arlecchino, ha appena perso il lavoro e si ritrova depresso, senza soldi e senza la possibilità di poter mangiare. Comincia a cercare un nuovo mestiere e dopo vari tentativi trova il modo di raddoppiare il suo salario e i suoi pasti, accettando di lavorare contemporaneamente alle dipendenze di due diversi padroni. Uno di questi è Rocco, piccolo malvivente del Nord, ora a Rimini per riscuotere una notevole somma; l'altro è Lodovico, anch'egli noto malfattore. Essere al servizio di due padroni significherà per Pippo avere un doppio carico di lavoro, ma anche evitare che i due si incontrino…

Il cast dello spettacolo è formato da alcuni attori del Gruppo Danny Rose che, dopo il lungo lavoro di preparazione realizzato con diversi laboratori (acrobatica, utilizzo della maschera, canto corale…) si alterneranno nei 13 ruoli durante tutta la tournée. Il cast che sarà in scena al Russolo è formato da Bruno Armando, Gianluca Bazzoli, Ugo Dighero, Pierfrancesco Favino, Anna Ferzetti, Giampiero Judica, Marit Nissen, Pietro Ragusa, Diego Ribon, Eleonora Russo, Fabrizia Sacchi, Luciano Scarpa e Roberto Zibetti.

Lo spettacolo SERVO PER DUE fa parte del progetto “Giovani a Teatro”.

Biglietti: da 18 a 28 euro acquistabili anche on line dal sito www.teatrorussolo.it oppure da www.vivaticket.it

Per informazioni: 0421/ 270069- www.teatrorussolo.it.

Servo per Due


13/11/2013
PROSEGUE LA TOURNÉE DI “TUTTO SHAKESPEARE IN 90 MINUTI”

Lo spettacolo, in programma giovedì 6 febbraio 2014 al Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro, si svolgerà regolarmente grazie al regista/attore Alessandro Benvenuti che sostituirà Andrea Brambilla (Zuzzurro), improvvisamente scomparso lo scorso ottobre.

Il terzo appuntamento di Cabaret e Teatro Comico del Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro, in programma giovedì 6 febbraio 2014 alle ore 21.00, vedrà la regolare messa in scena di Tutto Shakespeare in 90 minuti con gli attori Nino Formicola, Alessandro Benvenuti e Maurizio Lombardi (spettacolo prodotto da A. Artisti Associati e Fondazione Atlantide Teatro Stabile di Verona).

Dopo un interminabile successo a Londra, prima nei teatri off e in seguito per quasi un decennio da record al Teatro Criterion di Piccadilly Circus ed ancora in tour da più di vent’anni, per la prima volta in Italia, lo spettacolo che ha divertito fino alle lacrime decine di migliaia di spettatori di tutto il mondo. Una sfida teatrale ai limiti dell’incredibile: come condensare l’opera omnia del Bardo, 37 opere, in 90 minuti? O raccontare l’‘Amleto’ in 43’’? L’idea di Adam Long, Daniel Singer e Jess Winfield, nella traduzione di Paolo Valerio e con l’adattamento di Alessandro Benvenuti, anche regista, è stata affidata nella stagione 2012/13 a due grandi attori, Zuzzurro & Gaspare, che con la loro ironia e il loro stile unico e divertente, assieme al talentuoso Maurizio Lombardi, hanno raccolto la sfida e fatto rivivere tutte le opere del grande Shakespeare in una versione ‘concentrata’ esilarante e assolutamente unica. Nella stagione 2013/14 Alessandro Benvenuti assumerà il ruolo di Zuzzurro: il migliore atto di omaggio al grande attore che continuerà con noi idealmente a ringraziare il suo pubblico.

Questo spettacolo fa parte del progetto “Giovani a Teatro”.

Biglietti da 18 a 28 euro acquistabili on line (www.teatrorussolo.it – www.vivaticket.it ) oppure presso la biglietteria del teatro (martedì, giovedì, sabato dalle 18.00 alle 19.30 oppure nei giorni di spettacolo a partire dalle ore 18.00 e dalle ore 16.00 per gli spettacoli pomeridiani).

“TUTTO SHAKESPEARE IN 90 MINUTI”


11/11/2013
“IL DISCORSO DEL RE”: SPETTACOLO ANNULLATO



Lo spettacolo "Il Discorso del Re" con Luca Barbareschi, in programma martedì 19 novembre 2013, è stato annullato per motivi di salute dell'attore.
Lo spettacolo verrà sostituito da "Servo per due" con Pierfrancesco Favino, che si terrà martedì 3 dicembre alle ore 21.00.
I possessori del biglietto per “Il discorso del re”, acquistato con la formula Il Mio Abbonamento, hanno due possibilità:
- assistere allo spettacolo “Servo per due” senza effettuare cambi di biglietto, mantenendo lo stesso posto a sedere;
- recarsi in biglietteria entro martedì 19 novembre per annullare il biglietto in loro possesso e scegliere un altro spettacolo.

Per informazioni e chiarimenti telefonare al numero 0421270069 o scrivere a info@teatrorussolo.it

Spettacolo annullato


06/11/2013
TEATRO RUSSOLO: LA STAGIONE 2013/2014 INAUGURA CON UNO SPETTACOLO DEDICATO AI RAGAZZI

Domenica 10 novembre alle ore 17.00 in scena IL BARONE DI MÜNCHHAUSEN

La Stagione 2013/2014 del Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro apre il sipario domenica 10 novembre alle ore 17.00 con uno spettacolo dedicato ai più giovani e prodotto dalla Fondazione Aida in collaborazione con Bologna Festival: Il Barone di Münchhausen. Chi ha detto che per poter visitare luoghi sconosciuti occorre necessariamente prendere il treno o l’aereo e andare altrove? Forse basta anche solo chiudere gli occhi e liberare la fantasia… Questo è ciò che capita a tre curiosi pazienti, assolutamente sani, che, distesi sui loro letti d’ospedale, fingono di essere colpiti dalla stessa malattia solo per prendersi una pausa dal peso opprimente della loro vita quotidiana e poter essere oggetto di premurose cure. Ecco che tra loro scatta un’ intima ed immediata complicità soprattutto quando scoprono che il disturbo che li affligge si chiama Sindrome di Munchhausen in nome di un bizzarro personaggio settecentesco realmente esistito, il Barone di Münchhausen - paggio di Antonio Ulrico II duca di Brunswickn - noto a tutti per la sua straordinaria capacità di raccontare storie incredibili e attirare così l’attenzione su di sé. Sulle note di Johann Sebastian Bach, compositore coevo del Barone, Lorenzo Bassotto, Roberto Macchi e Marco Zoppello accompagneranno i giovani spettatori nel meraviglioso viaggio senza tempo del grande condottiero dei sogni, attraverso il quale i tre curiosi protagonisti comprenderanno quanto possa essere interessante e stimolante vivere una vita normale accettando con gioia e senza alcuna paura le proprie responsabilità. La regia è curata da Lorenzo Bassotto.

Biglietti: da 4 a 6 euro
Telefono e mail per informazioni: 0421/270069- info@teatrorussolo.it

Locandina Barone


30/09/2013
ORARI APERTURE BIGLIETTERIA

DA SABATO 5 OTTOBRE ore 9/ Teatro Comunale Luigi Russolo >>>Conferma vecchi abbonamenti

DA SABATO 12 OTTOBRE ore 9 / Teatro Comunale Luigi Russolo >>>Inizio vendite nuovi abbonamenti per TUTTI I CARTELLONI (Prosa, Cabaret e Teatro Comico, Danza e Balletto, Giovanissimi)

DA SABATO 26 OTTOBRE ore 9 / Teatro Comunale Luigi Russolo >>>Inizio vendita Il mio abbonamento (carnet libero - 5 spettacoli a scelta)

Per maggiori informazioni www.teatrorussolo.it oppure telefonare al numero 0421 270069 o scrivere a info@teatrorussolo.it

manifesto arlecchino


03/10/2013
LA VITA IN SCENA, PER TE, AL TEATRO RUSSOLO
Presentata la stagione teatrale 2013/2014

Il Comune di Portogruaro e la Fondazione Musicale Santa Cecilia, ente gestore del Teatro Comunale Luigi Russolo, hanno presentato la stagione 2013/2014: una programmazione che porta ancora la firma di Davide Masarati, il direttore artistico improvvisamente scomparso lo scorso maggio. Dopo aver lanciato e portato al successo il teatro portogruarese, Masarati aveva già programmato la quinta stagione del Russolo, contraddistinta dal titolo La vita in scena, per te.

La nuova stagione ha 7 cartelloni: i consueti PROSA, CABARET E TEATRO COMICO, DANZA E BALLETTO, GIOVANISSIMI, TEATRO SCUOLA, IL PORTO DEL TEATRO e il nuovo PRIMI PASSI A TEATRO, che offre un evento riservato a spettatori da 1 a 3 anni! Il Russolo compie così un altro passo per avvicinare il teatro alle nuove generazioni. Altro ingrediente per l’annata 2013/2014 è la musica, protagonista in ben 9 spettacoli: 4 musical con brani cantati dal vivo e 5 spettacoli con musicisti in scena.

Lo start ufficiale della stagione, domenica 10 novembre, è dedicato ai bambini e alle famiglie con il cartellone GIOVANISSIMI: il primo spettacolo, Il Barone di Münchhausen, mette in luce l’importanza di crescere e avere delle responsabilità. In dicembre tutti a scuola di magia con L’apprendista Stregone e in febbraio arriva il Carnevale di Arlecchino e Barbuglia tra lavori e dolori, con la regia di Alex Campagner e la partecipazione degli allievi della Scuola di Teatro e della Scuola di Musica della Fondazione Musicale Santa Cecilia. Infine il gradito ritorno della Compagnia del villaggio, con il musical Il Re Leone ispirato al celebre film Disney, che vede in scena anche una band di sei elementi.

Martedì 19 novembre si inaugura il cartellone di PROSA con una commedia che narra la storia di Re Giorgio VI d’Inghilterra, e recentemente diventata un film pluripremiato: Il discorso del Re. Altro spettacolo che ricorda il cinema, e in questo caso Mastroianni, è Il Bell’Antonio, con Andrea Giordana e Giancarlo Zanetti. Un’affascinante Nancy Brilli vestirà invece i panni di Mirandolina ne La Locandiera di Carlo Goldoni. Occhi puntati poi al 4 febbraio, quando il cartellone di Prosa apre per la prima volta le porte al mondo del musical con l’intramontabile Aggiungi un posto a tavola, regia di Fabrizio Angelini. Maria Amelia Monti e Gianfelice Imparato sono poi gli interpreti di una fiaba contemporanea sulle fragilità umane, la commedia Tante belle cose, con musiche di Cesare Cremonini. Il cartellone si impreziosisce con Giorgio Albertazzi, protagonista de Il mercante di Venezia di Shakespeare, e si conclude con la commedia in lingua veneta Sior Tita Paron, prodotta dal Teatro Stabile del Veneto.

Per DANZA E BALLETTO in serbo tre spettacoli per tre diversi stili coreutici: il Contemporary Tango del Balletto di Roma con la partecipazione straordinaria di Kledi Kadiu; il repertorio classico con ilBalletto Di Mosca La Classique nell’intramontabile fiaba de La bella addormentata, su coreografia originale di Petipa; il physical dance theatre dell’artista italo africano Mvula Sungani (coreografo per étoile del calibro di Roberto Bolle) in Fantasia - Danza e musica, circo dell’anima.

Grandi nomi anche per CABARET E TEATRO COMICO: il 5 dicembre il vulcanico Paolo Rossi è autore ed interprete di una sorta di autobiografia, L’amore è un cane blu - La conquista dell’Est, accompagnato dall’orchestra di liscio balcanico I Virtuosi del Carso. In gennaio è la volta di Max Paiella (Il Ruggito del coniglio – Rai Radio 2, The show must go off – La7) accompagnato dalla sua chitarra in Indagine di un musicista al di sopra di ogni sospetto. Ritroviamo poi Zuzzurro & Gaspare, protagonisti di Tutto Shakespeare in 90 minuti: uno spettacolo che a suon di risate propone l’opera omnia di Shakespeare in un colpo solo! Infine appuntamento con la comicità di Antonio Albanese che, in Personaggi, riunisce i volti più divertenti da lui creati, da Epifanio a Cetto La Qualunque.

Il TEATRO SCUOLA per la stagione 13/14 conta ben 9 titoli che affrontano importanti temi come i diritti dei bambini, il bullismo, l’olocausto, la diversità… Non mancano gli spettacoli in lingua straniera: 2 musical in inglese (Peter Pan e Grease) e per la prima volta uno spettacolo in lingua spagnola, Don Quijote de la Mancha.

Immancabili i progetti didattici ideati da Davide Masarati e prodotti dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia, Operina Corale e Scopriamo il Teatro, che ormai giungono rispettivamente all’ottava e quinta edizione.

Nei mesi di aprile e maggio, dopo il successo di pubblico del 2013, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Portogruaro conferma IL PORTO DEL TEATRO, una rassegna di 4 spettacoli prodotti da alcune compagnie teatrali locali: il Laboratorio Teatrale Portogruarese, La gazza Ladra & Etabeta Teatro, l’Associazione Teatrale La Bottega e l’Associazione Onlus Teatroviaggiante.

La quinta Stagione Teatrale del Russolo è realizzata in collaborazione con Arteven (circuito teatrale di riferimento) e con il sostegno di Banca Mediolanum, Banca San Biagio del Veneto Orientale e Bidon La Scarpa.

I prossimi giorni parte la prelazione degli abbonamenti: sabato 5, martedì 8 e mercoledì 9 ottobre conferma del posto dell’anno scorso, giovedì 10 e venerdì 11 cambio posto. Da sabato 12 ottobre si apre la vendita dei nuovi abbonamenti per tutti i cartelloni, mentre il week-end di sabato 26 e domenica 27 ottobre è dedicato a “Il Mio Abbonamento”: il carnet di biglietti scelti liberamente tra i vari spettacoli Prosa, Cabaret e Teatro Comico, Danza e Balletto. Da sabato 2 novembre inizia invece la vendita dei biglietti singoli.

Per maggiori informazioni: Infoline 0421 270069 - www.teatrorussolo.it - info@teatrorussolo.it

foto spettacoli


20/05/2013
E' improvvisamente mancato Davide Masarati

E' improvvisamente mancato Davide Masarati, il Direttore del teatro di Portogruaro e, per alcuni anni, direttore generale della fondazione musicale Santa Cecilia. Aveva 54 anni e lascia la moglie e due figlie. Era un professionista, ma anche un appassionato nel campo della cultura. Completata la formazione musicale, con il diploma in organo e composizione al Conservatorio, aveva alternato l'attività di musicista, compositore e docente a quella di gestore di enti e teatri, maturando competenze e ottenendo diversi riconoscimenti. L'avviamento del Teatro Russolo, con un contributo determinante all'organizzazione delle stagioni teatrali dal 2009 ad oggi e la formazione del personale coinvolto, è l'impegno che lo ha maggiormente assorbito negli ultimi anni di attività. Ha portato il teatro di Portogruaro ai vertici del circuito regionale, contribuendo a collocarlo tra i primi teatri del Veneto per numero e qualità degli eventi e soprattutto per le moltissime attività dedicate ai giovani (operina corale e collaborazioni con le scuole del territorio). La sua capacità di rapportarsi e la sua verve emiliana lo avevano fatto subito accettare in città, dove si era perfettamente inserito. La Fondazione Musicale, a nome del consiglio di amministrazione, delle direzioni della scuola, del festival e della fondazione stessa e di tutti i colleghi e collaboratori esprime il proprio cordoglio alla famiglia di Davide, che lascia un vuoto da un punto di vista umano, ma anche una grande eredità di competenza e professionalità, prezioso riferimento per chiunque sia chiamato a dare continuità al suo lavoro.

Le esequie funebri avranno luogo martedì 21 maggio 2013 alle ore 15.00 presso la Chiesa di San Lorenzo in Cento (FE).

In suo ricordo sarà celebrata una messa sabato 25 maggio 2013 alle ore 18.30 presso la Chiesa di San Luigi a Portogruaro (VE).

Davide Masarati


17/05/2013
Progetto Operina Corale 2013: "SICITAS E L

Il progetto, la finalità, i protagonisti

Quest’anno, la settima edizione del progetto operina corale che verrà presentato in cinque repliche nei giorni di giovedì 23 maggio 2013 alle ore 19.00 20.00 e 21.00 e venerdì 24 maggio alle ore 20.00 e 21.00, è all’insegna dell’ecologia ed ha coinvolto trecentoventi alunni delle scuole primarie G.Pascoli” di Cinto Caomaggiore “Visentini” di Fossalta di Portogruaro“ IV Novembre”, “I.Nievo”, “G.Mazzini” e “Virgilio” di Portogruaro, i quali dal mese di gennaio, insieme ai loro insegnanti e ad alcuni docenti che operano all’interno della Fondazione Musicale Santa Cecilia, (Alex Campagner, docente di recitazione e regista, Caterina Teoharov, docente di movimento coreografico, Vèdrana Zerav, docente di canto), si sono impegnati nella realizzazione di uno spettacolo dal vivo. L’iniziativa, nata nel 2007, si propone l’obiettivo di avvicinare i più piccoli all’arte teatrale attraverso l’allestimento di un’ azione scenica che vede protagonista il gruppo classe.

Il testo

Il testo dal titolo "Sicitas e l’acqua", scritto da Anna Valentini (già autrice del testo "Lumilandia la città della luce", rappresentato in occasione dell’operina corale 2009) e musicato da Davide Masarati Stefano Melloni e Cristiano Alberghini, è ispirato alla storia inventata e scritta dalla classe 3C della Scuola IV Novembre di Portogruaro (VE) risultata vincitrice di un concorso indetto nel corso dell’anno scolastico 2007/2008, anno a cui risale anche la prima rappresentazione del lavoro. La trama, semplice ma efficace, racconta di un drago cattivo, di nome Sicitas, venuto sulla Terra per rubare quel tesoro trasparente e prezioso che non ha sapore, ma, se amato e rispettato, dona un sapore diverso ad ogni frutto: l’acqua.

La scenografia

La scenografia è stata curata da:Flavio Blasigh, Alice Cengarle, Eliana Gruarin Caterina Teoharove da tutti i bambini coinvolti nella realizzazione del progetto. br>Ringraziamenti

Si ringraziano la Fondazione Musicale b Santa Cecilia, il Centro di formazione coreutica e di ricerca coreografica “Arte Danza” l’ Associazione Culturale “La Maison du Theatre”,l’Assessorato alla Cultura del comune di Portogruaro, di Fossalta Portogruaro e di Cinto Caomaggiore che hanno fortemente creduto nel valore educativo di questa iniziativa. Un ringraziamento particolare agli insegnanti e agli alunni delle varie classi e ai docenti della Fondazione Musicale Santa Cecilia che hanno seguito i giovanissimi attori nella realizzazione dello spettacolo. L’attività è stata coordinata da: Alice Cengarle ed Eliana Gruarin.

Sicitas e l'Acqua


14/03/2013
IL PORTO DEL TEATRO

Il Porto del Teatro, grande novità della stagione promossa e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Portogruaro e proposta quest’anno nella programmazione dal Teatro Russolo, è un’iniziativa firmata da quattro compagnie teatrali “storiche” di Portogruaro che metteranno in scena altrettanti titoli.

Gli spettacoli avranno inizio Venerdì 5 aprile con il Laboratorio Teatrale Portogruarese che proporrà Arsenico e vecchi merletti , classico “giallo” della commedia inglese nato come testo teatrale nel 1939 dal genio creativo di Joseph Kesserling e portato al successo dall’adattamento cinematografico del 1944 ad opera di Franck Capra. Regia di Ivano Pessa.

Venerdì 12 aprile è la volta dell’Associazione Teatrale “La Gazza Ladra” con Donne sull’orlo di una crisi di nervi, una trasposizione teatrale di uno dei più grandi capolavori del cinema di Pedro Almodovar: Mujeres al borde de un ataque de nervios. La regia è curata da Daniele Chiarotto.

Venerdì 19 aprile l’Associazione Teatrale “La Bottega” di Concordia Sagittaria presenta La bottega del caffè, opera tra le più importanti, conosciute e fortunate di Carlo Goldoni. La pièce teatrale, ambientata in un campiello veneziano, mette in luce, con la leggerezza e l’acume classici della commedia goldoniana, gli aspetti positivi e negativi dell’ascesa della borghesia. Regia di Filippo Facca.

Il cartellone si concluderà venerdì 26 aprile con l’Associazione TeatroViaggiante di Portogruaro, diretta da Enrico Gobetto, che con il suo spettacolo Hic (semper) sunt leones s’interroga sulla ricerca del senso e sul senso della ricerca, prendendo spunto dalla famosa locuzione latina Hic sunt leones (Qui ci sono i leoni) che compariva sulle carte geografiche dell’Antica Roma in corrispondenza delle zone sconosciute e inesplorate dell’Africa e dell’Asia.

Gli spettacoli inizieranno tutti alle ore 21.00

Biglietti: da 5 a 8 euro

MODALITA’ DI ACQUISTO DEL BIGLIETTO: I biglietti potranno essere acquistati in prevendita presso la biglietteria del teatro nei giorni di venerdì 22 e sabato 23 marzo dalle 17.30 alle 19.30 e nei giorni di spettacolo dalle 17.30. Sono previste agevolazioni per quanti acquisteranno i biglietti per tutti e quattro gli spettacoli nei giorni di prevendita (4 biglietti per un totale di 20 euro).

Per informazioni: Angela- 3496009923, Andrea: 3346059643, Segreteria teatro: 0421/270069

Porto del Teatro


13/03/2013
RAFFAELE PAGANINI PORTA IN SCENA “ZORBA IL GRECO”

Il grande Etoile romano al Teatro Luigi Russolo di Portogruaro con una nuova versione di uno dei suoi balletti più applauditi di sempre Dopo l’immersione nella magica atmosfera gershwiniana di Un Americano a Parigi proposto durante la scorsa stagione teatrale, mercoledì 13 marzo alle ore 21.00 torna, attesissimo, al Teatro Luigi Russolo di Portogruaro Raffaele Paganini, protagonista di “La vera storia di Zorba il Greco”.

Il balletto, cavallo di battaglia del grande Etoile sin dall’inizio della sua carriera, mai come in questi anni di maturità, si fregia della sua esperienza artistica e del bagaglio culturale maturato in centinaia di repliche da lui effettuate in tutta Europa. È proprio in questo momento che Raffaele Paganini l’uomo e Zorba il Greco il personaggio, si fondono mettendo a disposizione l’uno dell’altro le loro esperienze, riversandole sul palcoscenico.

La vicenda di Zorba è nota al pubblico: alle soglie del matrimonio, un uomo viene assalito dai dubbi e dai timori e inaspettatamente si allontana dalla sua amata e dalla sua terra, la Grecia, per iniziare un viaggio alla scoperta del mondo ma soprattutto alla scoperta di se stesso. Nei suoi vagabondaggi visiterà terre lontane, luoghi di incantevole bellezza, città pittoresche. Le diversità di atmosfere culturali e di civiltà lo condurranno a vivere sconosciute esperienze di vita tra sogni, speranze, delusioni, dolori, e forti sentimenti d'amore e di amicizia.

Il coreografo Luigi Martelletta, ci offre uno spaccato della vita del protagonista, puntando il riflettore sulla profonda intimità dell'eroe, che mai come in questa versione si identifica con Raffaele Paganini. La scenografia ed i costumi realizzati per il balletto ci fanno assaporare i colori e le culture dei popoli che via via si susseguiranno nei vari quadri, mentre le musiche originali di Marco Schiavoni e gli inserti musicali greci ci daranno l'opportunità di valorizzare oltre l'aspetto artistico, anche quello culturale ed epico che la storia ha sempre offerto al grande pubblico. Il balletto culminerà con il leggendario Sirtaki, danza tradizionale greca.


Biglietti: da 14 a 24 euro
Telefono per informazioni: 0421/270069
Mail per informazioni: info@teatrorussolo.it

Locandina Zorba


28/02/2013
Ultimo appuntamento del cartellone di prosa con "GL'INNAMORATI" di Carlo Goldoni

Con una strepitosa Isa Barzizza, in scena una delle opere più fortunate del grande drammaturgo veneziano

Danila Celani per Synergie Teatrali e Teatro Ventidio Basso presentano “Gl’Innamorati” di Carlo Goldoni nella lettura del regista Stefano Artissunch. In scena il prossimo martedì 5 marzo alle ore 21.00 al Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro, questa rappresentazione chiude il cartellone di prosa della stagione 2012/2013: il mese di marzo vedrà successivamente la messa in scena di “Peter Pan – Il Musical” (domenica 10 marzo alle 17.00 per il cartellone “giovanissimi”) e del balletto “La vera storia di Zorba il Greco” con Raffaele Paganini (martedì 13 marzo alle ore 21.00). La programmazione riprenderà nel mese di aprile con un ciclo di appuntamenti intitolati “Il Porto del Teatro”: è un’ iniziativa firmata da quattro compagnie teatrali “storiche” di Portogruaro, promossa e sostenuta dall’assessorato alla cultura, e composta da 4 spettacoli.

“Gl’Innamorati” è un’opera tra le più fortunate di Goldoni, cavallo di battaglia di molte grandi attrici dell’Ottocento (da Adelaide Ristori ad Eleonora Duse), nel Novecento significativa la messa in scena del 1922, diretta da Dario Niccodemi, quella del 1957 della Compagnia dei giovani diretta da Mario Ferrero con protagonisti Anna Maria Guarnieri e Giorgio De Lullo ed infine quella del 1972 diretta da Franco Enriquez con protagonisti Valeria Moriconi e Mariano Rigillo.

La commedia, divertente e romantica, racconta dell’amore tormentato di due giovani fra corteggiamento e seduzione: Eugenia, appartenente alla nobiltà milanese decaduta, e Fulgenzio, rappresentante della ricca classe borghese. Ostacolo alla loro felicità non i soliti impedimenti esterni ma l'orgoglio e la gelosia che l'uno prova nei confronti dell'altra. L’opera, ricca di situazioni comiche tipiche della commedia dell’arte, non solo dispensa critiche alla società ma approfondisce le sfumature psicologiche che ruotano intorno all'inquietudine d'amore dei due protagonisti per poi addentrarsi nel particolare delle trepidazioni delle donne sul rapporto amoroso. Il ritratto della famiglia di Eugenia e Fulgenzio è molto simile a quello tipico della società attuale che, con la sua ipocrisia, il suo desiderio di apparire ed il suo consumismo patologico, incoraggia la percezione netta che si stia parlando proprio di noi. Il genio di Goldoni rende possibile l’attualità ed il realismo del testo.….come lo stesso autore ci ricorda nelle Memorie: “Avevo ascoltato più di una volta le loro baruffe, le loro grida, le loro disperazioni: i fazzoletti lacerati, gli specchi spezzati, i coltelli sguainati. I miei innamorati sono esagerati, ma non sono meno veri; c’è più verità che verosimiglianza nella commedia, lo ammetto; ma sulla certezza dei fatti, credetti poter ricavare un quadro che faceva ridere gli uni e spaventare gli altri…..e così fu”.

La messa in scena procede con il ritmo della preparazione di una festa e lo spettacolo sviluppa una narrazione letteraria e suggestiva dove tutti sono protagonisti con le loro reazioni di fronte al sentimento unico ed immortale dell’amore. Il susseguirsi delle azioni e dei movimenti scenici in uno spazio realistico rendono dinamica l’interpretazione sia fisica che vocale degli attori grazie al sostegno della partitura musicale Mozartiana.

In un gruppo di sei attori nel ruolo di Eugenia troviamo la talentuosa figlia d'arte Selvaggia Quattrini, degna erede della grande Paola Quattrini, la straordinaria Isa Barzizza nel ruolo della zia Fabrizia, che si presenta come millantatrice esagerata ed ostentatrice, colorita da vaniloqui e svenevolezze assolutamente irresistibili e l’istrionico Stefano Artissunch un Fulgenzio impetuoso, travolto dal sentimento della gelosia, a seguire gli altri attori Stefano Tosoni, Stefano De Bernardin e Laura Graziosi che con acume psicologico interpretano i caratteri della commedia.

Biglietti: da 18 a 28 euro. La biglietteria è aperta il martedì, giovedì e sabato dalle ore 18.00 alle ore 19.30. Nei giorni di spettacolo apre dalle ore 18.00 (dalle ore 16.00 per gli spettacoli domenicali).
C’è la possibilità di acquistare il biglietto on line collegandosi al sito www.teatrorussolo.it .
Per informazioni tel. 0421/270069 - info@teatrorussolo.it

Gl'innamorati


25/02/2013
GIOELE DIX in “NASCOSTO DOVE C’È PIÙ LUCE”

Dopo tre anni di fortunata tournée con il suo antologico “Dixplay” e due felici esperienze come regista, in “Oblivion Show 2.0” e “Sogno di una notte di mezza estate”, Venerdì 1 marzo 2013 alle ore 21.00 Gioele Dix si propone al pubblico del Russolo con un suo spettacolo nuovo di zecca: “Nascosto dove c’è più luce”.

Addormentatosi sulla scena del suo spettacolo, un comico si sveglia di soprassalto nel bel mezzo di un movimentato incubo e si ritrova catapultato in uno strano luogo, a cavallo fra immaginazione e realtà. Lo accoglie un etereo angelo custode con il compito di guidarlo nel transito fra vita terrena e aldilà.

Convinto di essere immerso in un sogno soltanto un po’ più stravagante del solito, il protagonista scopre che in quel curioso sito fra le nuvole è custodita la “memoria esterna” della sua esistenza. Come temeva (ma almeno in parte si augurava) tutto è stato archiviato e tutto ha un peso: le azioni, i pensieri, persino le intenzioni. Fra comiche sospensioni e attese senza inquietudine, l’attore fa un bilancio delle sue imprese, racconta i suoi punti deboli e interroga l’angelo sulla sorte che lo attende. Ma quando sarà finalmente pronto per affrontare serenamente il proprio destino, un incidente dagli inattesi risvolti cambierà a sorpresa i suoi piani.

Gioele Dix torna alla scrittura teatrale con un testo che parla di realtà e di sogni, di responsabilità e disimpegno, di emozioni del passato e di progetti per il futuro. “Nascosto dove c’è più luce” è uno spettacolo in cui il flusso ininterrotto dei pensieri del protagonista si trasforma a vista nel copione di una commedia. Un diario di annotazioni e memorie, in bilico fra verità romanzate e bugie più che plausibili. Cronache esilaranti e amare, in perenne altalena fra riso e pianto, fra minuzie e massimi sistemi.

La scena concretamente astratta di Francesca Pedrotti, le musiche e i suoni “celestiali” di Savino Cesario e l’elegante disegno luci di Carlo Signorini contribuiscono al nuovo progetto teatrale di Gioele Dix, nato dalla convinzione che l’illusione comica possa essere ancora, senza vergogna, l’ospitale casa di appuntamenti fra spirito e materia. In scena con Gioele Dix, nel ruolo dell’impertinente e gioioso angelo custode, Cecilia Delle Fratte, giovanissima attrice al suo debutto.

Biglietti: da 18 a 28 euro Telefono per informazioni: 0421/270069 - mail: info@teatrorussolo.it www.teatrorussolo.it

Gioele Dix


18/02/2013
PARTONO DAL TEATRO RUSSOLO LE AVVENTURE E I VIAGGI DI MARCO POLO!

Il Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro prosegue con la sua programmazione di spettacoli dedicati ai più giovani: domenica 24 febbraio alle ore 17.00 in scena “Marco Polo e il viaggio delle meraviglie”, splendida produzione che porta la firma della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus di Torino. La rappresentazione è tratta dal “Milione” di Marco Polo, opera in cui il viaggiatore e mercante veneziano (1254 - 1324) ripercorre con la memoria tutte le meraviglie dell’Asia, i sapori, le genti, le piante, i palazzi, il Gran Khan…. Sul palcoscenico tre ottimi e giovani attori (Claudio Dughera, Daniel Lascar, Claudia Martore) daranno vita a questa avventura meravigliosa! Marco Polo ha diciassette anni, una famiglia che ammira e un tormento: la passione per i viaggi, quelli raccontati dal padre Niccolò e dallo zio Matteo, ricchi mercanti che commerciavano con l'Oriente. È un luminoso pomeriggio veneziano del 1271 e da una grande piazza adiacente al porto brulicante di colori, suoni e odori, parte la vicenda: un percorso teatrale sul tema dell’esplorazione, della conoscenza e della meraviglia. Il più famoso diario di viaggio, capolavoro della letteratura, diviene la cornice dentro la quale scoprire gli usi e i costumi, i diversi linguaggi, i cibi, i profumi e le musiche di chi vive in luoghi lontani dai nostri. La messa in scena è realizzata sotto forma di gioco, in cui gli oggetti scenici si trasformano negli elementi del racconto, favorendo l’interazione attiva del piccolo pubblico con gli attori.

E voi…siete pronti a salpare?

Biglietti da 4 a 6 euro Per maggiori informazioni telefonare allo 0421 270069 oppure info@teatrorussolo.it – www.teatrorussolo.it

Foto di scena Marco Polo


21/01/2013
Debutta "Sei gradi", il nuovo spettacolo di Giobbe Covatta

Giovedì 24 gennaio alle ore 21.00 al Teatro Comunale Luigi Russolo di Portogruaro va in scena “Sei gradi”, spettacolo dedicato alle tematiche ambientali

Con la partecipazione di: Mario Porfito

Testo e regia: Giobbe Covatta

Ancora una volta è un numero il titolo del nuovo spettacolo di Giobbe Covatta, dopo “7” (come i sette vizi capitali) e “30” (come gli articoli della Costituzione dei Diritti dell’Uomo), tocca ora al numero “6?! Anche in questo caso il numero ha un forte significato simbolico: rappresenta l’aumento in gradi centigradi della temperatura del nostro pianeta. Tutto ciò che vedremo nel corso dello spettacolo è collocato nel futuro in diversi periodi storici nei quali la temperatura media della terra sarà aumentata di uno, due, tre, quattro, cinque e sei gradi. Coloro che vivranno in queste epoche saranno i nostri discendenti ed avranno ereditato da noi il nostro patrimonio economico, sociale e culturale ma anche il mondo nello stato in cui glielo avremo lasciato. Ma come sarà il mondo la cui temperatura media sarà più alta di un grado rispetto al 2012? E quando i gradi saranno due? E quando saranno 6? Come (soprav)vivere quando il pianeta diverrà incandescente e assai meno ospitale? L’uomo non perderà certamente il suo ingegno e Giobbe si diverte ad immaginare le stravaganti invenzioni scientifiche, ma anche sociali e politiche, che metteremo a punto per far fronte ad una drammatica emergenza ambientale e sociale. Ne emergeranno personaggi dall’incalzante comicità, indaffarati a realizzare all’ultimo momento quello che noi avremmo dovuto fare da anni. Uno spettacolo dove comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica su quelli che sono senza dubbio i grandi temi del nostro secolo: la sostenibilità del Pianeta e delle sue popolazioni. Un’occasione per ridere e divertirsi ma anche per comprendere che la fine del mondo, prevista per il 2012, potrebbe essere solo stata rimandata di… 6 gradi!

Evento realizzato grazie al sostegno della BCC Credito Cooperativo - Banca S. Biagio del Veneto Orientale.
Questo spettacolo fa parte del progetto Giovani a Teatro....il Teatro in tasca a 2,50 euro!
Biglietti da 18 a 28 euro

Sei_Gradi


16/01/2013
Compagnia Aterballetto in "Alice nel paese delle meraviglie"

Domenica 20 gennaio 2013 alle ore 17.00, presso il Teatro Luigi Russolo di Portogruaro, la Compagnia Aterballetto di Cristina Bozzolini – tra le più importanti compagnie di danza italiane - va in scena con “Alice nel paese delle meraviglie. La scelta della giornata di domenica per questa rappresentazione (solitamente gli spettacoli di danza sono programmati in un giorno che va da lunedì al venerdì alle ore 21.00) nasce con la volontà di poter offrire ad un pubblico di ogni età, dai giovanissimi ai più anziani, la possibilità di assistere a questo meraviglioso spettacolo.

È molto difficile allontanarsi dai canoni di una favola universalmente nota per darne un’interpretazione del tutto originale, ma il coreografo, regista e scenografo Francesco Nappa, sembra proprio aver avuto successo in questa impresa. Mancava, nel balletto, una “Alice” tridimensionale, o quasi. Ed eccola in carne ed ossa emergere e muoversi tra immagini video digitali elaborate graficamente che suggeriscono i luoghi e gli ambienti delle sue escursioni fantastiche caratterizzate da strani e misteriosi incontri. Autore il francese Gilles Papain, uno dei maggiori video maker mondiali. Alberi bianchi stilizzati e in movimento; bagliori verdi che, simili a lucciole, illuminano il buio. Da sempre oggetto di attrazione per teatranti e coreografi, il cammino dall’infanzia all’adolescenza di Alice Liddell, protagonista del romanzo di Lewis Carroll, continua a sedurre per le molteplici possibilità di indagine che offre. Ecco che, come per magia, il Coniglio Bianco diviene l’Uomo Bianco che accompagna la fanciulla nel percorso onirico di maturazione e d’iniziazione. Anche le altre creature cambiano nome e connotazione su tonalità che privilegiano toni neutri, con qualche colore urlato, come il blu del Bruco. La Regina di Cuori diventa la Regina degli Scoop, immersa tra fogli di giornali che fuoriescono da tubi sospesi.

Sulla musica di autori vari, come David Byrne, Michael Nyman, il famoso compositore della colonna sonora di Lezioni di piano, John Lurie e il Balanescu Quartet. Francesco Nappa ha creato una serie di quadri dinamici astratti che raccontano emozioni e stati d’animo. Nella fluidità di un percorso drammaturgico, sotteso ma sempre percepibile, Nappa traccia molto bene i contorni dei personaggi della vicenda: ecco quindi il bruco, che conforta Alice in una caratterizzazione quasi paterna; il personaggio bianco che la conduce dove vuole con capacità psicologiche manipolatorie; il cappellaio, che giunge ad esprimere un puro sentimento di amore, evidenziato in un conclusivo passo a due, lasciando, proprio nel finale, al risveglio di Alice, una indefinibile eppure forte sensazione di magico ricordo. Una compagnia da diversi anni ai vertici del panorama europeo presenta un’occasione imperdibile per i giovani danzatori del territorio, ed è per questo che lo spettacolo è stato programmato in una domenica pomeriggio.

Biglietto: da 14 a 24 euro.
Telefono: 0421/270069
Mail per informazioni: info@teatrorussolo.it. Sito internet: http://www.teatrorussolo.it.

Manifesto


05/10/2017
PROF RUSSOLO IS COMING TO TOWN!
[ leggi ]
28/09/2017
FESTA PER L'AVVIO DELLA STAGIONE TEATRALE
[ leggi ]
 
 
Newsletter

Per essere sempre aggiornato su novità, spettacoli o quant'altro, iscriviti alla nostra newsletter